Crio Ultrasuono - ESTETICA BODY SLIM

Vai ai contenuti

Menu principale:

Crio Ultrasuono

Trattamenti > Cure Anticellulite

CRYO AESTHETIC ULTRASOUND


Il Cryo Aesthetic Ultrasound si è rilevato un ottimo trattamento nella patologia della cellulite

Si dimostra efficace nel trattamento del pannicolo edemo-fibroso
Riattiva e migliora il microcircolo
Aumenta il metabolismo cellulare con risultati immediati

CRYO AESTHETIC ULTRASOUND

La scoperta:
La Criolipolisi (crio viene dal greco kryos, freddo) è una procedura non invasiva
che prevede il raffeddamento controllato delle cellule di grasso per innescare il processo di lipolisi.
Ricercatori di prestigiose università americane hanno osservato che l’abbassamento della temperatura determina "il decadimento" della cellula adipocitaria; inoltre, grazie al processo di raffreddamento, anche gli adipociti che inizialmente non hanno risentito dell’abbassamento della temperatura vengono "colpiti" e quindi riassorbiti. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18951424
Grazie al meccanismo apoptotico ed al processo "di degradazione" indotto, il grasso continua costantemente ad essere riassorbito fino ad un massimo dei successivi 3 mesi dal trattamento.

Il grasso si combatte con il freddo su Tgcom.

Il Cryo Aesthetic Ultrasound fruttando questo principio, utilizza un manipolo ad ultrasuono freddo di forma cilindrica che viene passato direttamente sulla zona da trattare. Ciò comporta la riduzione del grasso corporeo che potrà poi essere smaltito naturalmente dal corpo. Questo metodo ampiamente sperimentato ed in uso da anni anche nella medicina sportiva e traumatologica non causa danni ai tessuti circostanti ai vasi sanguigni e nessun trauma ai nervi e alle ossa della zona dell'applicazione.
Nell'ultrasuono freddo il naturale processo biologico colpisce le cellule grasse causandone una riduzione nelle zone trattate.


La sinergia vincente:

L'ultrasuono criogenico consente il raffreddamento non invasivo delle cellule adipose per indurre la lipolisi senza danni per gli altri tipi di tessuti. Questa nuova tecnologia è progettata per consentire la riduzione del tessuto adiposo in tutta sicurezza vicino a nervi, muscoli e ossa.
Il freddo penetra nelle zone di grasso, attenuando il proprio effetto nelle zone più magre e inducendo quindi una scultura naturale del corpo. "Il trattamento di raffreddamento dei grassi" può offrire una nuova alternativa per milioni di persone interessate a procedure di rimodellamento corporeo trattando l'adiposità localizzata senza chirurgia. Una promettente alternativa alla liposuzione ed alla cavitazione.


L'Ultrasuono freddo non è un semplice ultrasuono, ma un innovativo dispositivo per il dimagrimento veloce ed indolore, esso agisce sfruttando la sinergia di efficaci tecnologie combinate tra loro: crioterapia e ultrasuono continuo o modulato.
Questo sistema lavora con un manipolo raffreddato dal quale viene generato anche l'ultrasuono, permettendo di operare sia sulla cellulite in tutte le sue forme,
sia sugli accumuli di adipe localizzato che si concentrano in specifiche regioni del corpo, diventando serbatoi preferenziali di raccolta dei lipidi in eccesso.
Il trattamento con il freddo serve a risvegliare l’attività del tessuto adiposo, consentendo una significativa riduzione di quest'ultimo.
Per sollecitare e incrementare il consumo degli adipociti è necessario abbassare la temperatura corporea dell'area da trattare in questo modo si aumenta il metabolismo basale coinvolgendo i muscoli e il tessuto adiposo.
Il lavoro dell’ultrasuono, inoltre, velocizza il processo di snellimento, riducendo l’effetto “buccia d'arancia”
dell'odiata cellulite, rendendo immediatamente più tonica la pelle.
Questo macchinario permette di lavorare in modo mirato su adipe e cellulite
per ottenere evidenti risultati di rimodellamento della silhouette in poche sedute, lasciando la pelle liscia e restituendole tonicità.
Può essere considerata una validissima alternativa alla Cavitazione Estetica.


Come agisce:

CryoAestheticUltrasound è un dispositivo unico nel suo genere che basa il proprio funzionamento sul sinergismo di due tecniche ben note: la Crioterapia e l'Ultrasuonoterapia, il cui uso contemporaneo ne potenzia i normali effetti, abolendo le complicazioni date dell'effetto termico degli ultrasuoni ed è una valida alternativa alla Cavitazione.
CryoAestheticUltrasound si è rivelato un ottimo alleato per combattere la cellulite, particolarmente efficace nel trattamento del pannicolo edemo-fibroso.
Inoltre riattiva e migliora il microcircolo e aumenta il metabolismo cellulare con risultati immediati.


l'azione meccanica, consiste in un micromassaggio favorente l'azione antiedemigena e in una progressiva frantumazione del tessuto connettivo fibrotico e del grasso sottocutaneo
; gli ultrasuoni, inoltre, aumentano la permeabilità della parete cellulare, migliorando il ricambio intercellulare, agendo in tal modo proprio all'origine della cellulite; la stessa azione ascendente del manipolo, infine, favorisce il drenaggio linfatico degli arti inferiori.
L'effetto termico provocato dalle vibrazioni, dall'urto e dalla frizione delle strutture cellulari ed intercellulari, attraversati dalle onde sonore, è rappresentato da un riscaldamento delle strutture profonde, che causa vasodilatazione, aumento del flusso ematico e aumento del metabolismo cellulare.


L'ultrasuono criogenico, (la testina del manipolo, grazie ad un motore interno all'apparecchiatura, è in grado di raffreddarsi), oltre a dare più "tono" al tessuto cutaneo
, esercita una vera e propria "ginnastica vascolare", alternando fasi di vasocostrizione indotta a fasi di vasodilatazione riflessa, favorendo in tal modo un miglioramento del disturbo circolatorio. Gli arti inferiori risultano quindi più leggeri, più sgonfi e, progressivamente, più snelli.


Analisi effetti prodotti nel dettaglio:

Azione Meccanica: "L'ultrasuono criogenico" favorisce l'azione antiedemigena e una progressiva frantumazione del tessuto connettivo fibrotico e del grassosottocutaneo, l'azione meccanica è da addebitarsi al movimento delle particelle appartenenti ai tessuti attraversati dall'onda ultrasonica. In tal modo vengono a prodursi delle variazioni pressorie che determinano un movimento dei liquidi ed un aumento della permeabilità di membrana, oltre ad una scompaginazione tissutale dovuta alla separazione delle fibre collagene. Inoltre favorisce il drenaggio linfatico degli arti inferiori e superiori.
Effetto Termico:
L'ultrasuono criogenico aumenta la termogenesi dei tessuti attraverso vasodilatazione per l'aumento del flusso ematico la propagazione dell'energia ultrasonica all'interno dei tessuti genera un aumento della temperatura con attivazione della lipasi intradipocitaria.
Effetti Chimici:
indotti dal trattamento ultrasonico, determinano modificazioni del pH locale e della permeabilità della membrana cellulare, accompagnate da cambiamenti molecolari indotti dalle notevoli forze accelerative alle quali vengono sottoposte le molecole dei tessuti attraversate dall'onda ultrasonica
L'effetto Cavitazionale:
con il termine di cavitazione s'intende la capacità di tutti gli ultrasuoni di generare, all'interno di un fluido, delle piccole bolle del gas in esso disciolto, accompagnato ad un loro successivo aumento dimensionale e ad una conseguente esplosione di queste ultime che grazie alla forza d'urto determinando la liberazione di trigliceridi  e lipiduria con picco a 18 ore e smaltimento attraverso il sistema linfatico entro le 36 ore successive dei rifiuti catabolici in circolo.

Nel Crio Ultrasuono si aggiungono:

Effetto della Crioterapia: Il freddo abbinato agli ultrasuoni esercita una vera e propria ginnastica vascolare alternando fasi di vasocostrizione indotta a fasi di vasodilatazione riflessa favorendo in tal modo un miglioramento del flusso ematico.

Effetto Fitoterapico: Gli ultrasuoni facilitano la penetrazione nei tessuti di alcune sostanze utili al risultato che si vuole ottenere (aumentandone quindi l'efficacia)  con una tecnica detta sonoforesi, per questa ragione utilizziamo uno speciale Gel veicolante a base di "Sali del Mar Morto" o ricco di fitoestratti drenanti e lipolitici.

E’ fondamentale rilevare che i vasi sanguini, il sistema linfatico ed e nervi, non subiscono nel corso del trattamento alcuna alterazione, per la selettività delle frequenze utilizzate che sono specifiche per il tessuto adiposo.
Grazie all’effetto del freddo sulla pelle, a contatto del manipolo raffreddato, il trattamento è indolore:  al termine del trattamento si potrà riscontrare solo un leggero rossore.
I risultati sulla pelle a “buccia d’arancia”, visibili sin dalle prime sedute sono stabili nel tempo e sono ottenuti grazie al ripristino della funzione dei vasi linfatici “decompressi” dagli adipociti ormai ridotti di volume. I vasi linfatici resi così liberi dallo stato di compressione precedente, riprendono in modo assai rapido il loro potere drenante.
Il "CrioUltrasuono" è un sistema di modellamento della silhouette localizzato. Può essere impiegato nel corso di una dieta alimentare per ottenere un dimagrimento omogeneo o in sinergia con altri trattamenti (Hydrofor, massaggi linfodrenanti o di elettroscultura) al fine di armonizzare la figura nella sua interezza, rendendo la pelle liscia e ben levigata.


Tags: funziona,Criolipolisi alternativa alla liposuzione, alternativa alla cavitazione, Radiofrequenza, Criolipolisi alternativa alla liposuzione, alternativa alla cavitazione, liposuzione non invasiva, alternativa alla chirurgia estetica,  efficace come la cavitazione, sostituisce la cavitazione, liporiduzione non invasiva, criolipolisi funziona, criolipolisi opinioni, criolipolisi costi, criolipolisi dove, criolipolisi milano, criolipolisi roma, criolipolisi effetti collaterali, criolipolisi forum, criolipolisi controindicazioni, criolipolisi cellulite adiposità.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu